Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - lunedì 21 ottobre 2019
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Salviamo l’AD delle ferrovie, Mauro Moretti, dall’indigenza…

Pubblicato giovedì 27 marzo 2014 alle 20:19:34 - By Romano Garofalo

 

Vignetta di Angelo Siviglia

 

Chiunque si accingerà a viaggiare su un qualunque treno delle ferrovie dello stato troverà, a breve, un nuovo servizio: non a favore dei passeggeri, ma “pro domo” amministratore delegato delle ferrovie, Moretti.


Infatti, un selezionato gruppo di dipendenti delle ferrovie, con lodevole spirito di corpo e umana partecipazione al dramma del loro amministratore delegato, affiancherà il personale del treno per fare una “colletta” per il loro principale che, presto, potrebbe vedersi decurtato lo stipendio.


Li riconoscerete perché avranno stampigliato sul petto la scritta “Salviamo Moretti dalla miseria” e, in mano, un cappello da ferroviere, ma a forma di cassetta delle elemosine, di quelle che si usano in chiesa: forse per impietosire e coinvolgere quei cattolici più sensibili ai drammi e alle sofferenze dei più disagiati.


Ma ci pensate, povero Moretti: ha uno stipendio di circa 70.000 euro al mese che potrebbero ridursi a 35.000: duro arrivare a fine mese, diciamo la verità…per cui, date, date, date…e verrete ricompensati, nel regno dei cieli, perché sulla terra le ferrovie dello stato viaggeranno sempre allo stesso modo…(r.g.)

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!