Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - sabato 16 gennaio 2021
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Economicando

replica watches

19 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Il complotto contro Silvio Berlusconi, e l’astuto Brunetta…

Pubblicato giovedì 15 maggio 2014 alle 14:45:25 - By Romano Garofalo

 

L’ex ministro del tesoro americano, Tim Geithner, in un suo recente libro di memorie, ha affermato che ci sarebbe stato un complotto europeo, ad alto livello, per defenestrare Silvio Berlusconi e cacciarlo da Palazzo Chigi. 

 

Vignetta di Ignazio Piscitelli - Ignant

 

 

Immediatamente l’astuto Brunetta ha proposto una commissione d’inchiesta per far luce sull’accaduto.
 
Probabilmente una qualche idea di costringere l’ex cavaliere ad abbandonare la guida del governo c’è stata da parte dei leader europei che non guardavano con grande simpatia al premier italiano, contrariamente a quanto affermato dallo stesso Berlusconi, dopo l’ultimo vertice europeo al quale ha partecipato: “Mi hanno tutti coccolato!” – testuale. 
 
Lo coccolavano a tal punto che si dice che la cancelliera tedesca, prima di partire per il vertice, si informava in quale albergo alloggiasse Berlusconi e ne prenotava…un altro.
 
Ma torniamo all’astuto Brunetta. L’energumeno formato tascabile, come lo aveva definito, con una certa perfidia, Massimo D’Alema, non si è chiesto il motivo per il quale i leader europei volevano “for di bal” come si dice a Milano, Silvio Berlusconi.
 
Forse perché il Paese stava affondando e con lui l’intera economia europea? L’ex cavaliere che furbo lo è per davvero, non pensiamo cavalcherà questa notizia. Meglio dedicarsi alla distribuzione delle dentiere agli ospiti della casa di accoglienza di Cesano Boscone, oppure partecipare ai raduni animalisti che, sondaggi alla mano, potrebbero portargli un bel po’ di voti…(r.g.)
 
Vignetta di Mario Airaghi
 

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!