Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - venerdì 25 settembre 2020
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Economicando

replica watches

19 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

La comunicazione politica nel corso degli anni...

Pubblicato domenica 17 gennaio 2016 alle 16:15:43 - By Ignazio Piscitelli

Le balle dei furbetti dei Cinquestelle...

 

Vignetta di Ignazio Piscitelli

 

"L'arte di dire per non dire nulla" ha origini antiche nella politica italiana. Maestri furono i vecchi democristiani, il cui vocabolario politico era, spesso, così astruso che ci capivano poco anche loro, ma raggiungeva lo scopo: ai loro comizi, nelle piazze di paese, ricevevano grandi applausi, e qualche pernacchia che, però, valutavano positivamente, come segno "di grande attenzione".


IL ventennio Berlusconiano, invece, è stato caratterizzato dal predominio comunicativo delle TV del Biscione che ha sostituito ai vecchi bizantinismi dorotei, una offerta politica fatta di poche idee, ma di tante "tette e culi", di avvenenti ragazze esibite in gran quantità.


Arriviamo quindi a quello che, un felice termine giornalistico, ha definito "l'annuncite" di Matteo Renzi, cioè un metodo di comunicazione fatto di tanti annunci a cui poi seguono pochi fatti.


E infine, eccoci ai principali avversari politici del partito di governo, i Cinquestelle che, proprio in questi giorni, senza alcun pudore o vergogna, utilizzano come comunicazione "la spudorata balla" quando sostengono di non essere stati a conoscenza dei tentativi d'Infiltrazione camorristica nel Comune di Quarto.


Dunque, la comunicazione politica, nel corso degli anni, è passata dai contorcimenti linguistici, agli annunci privi di fatti, per arrivare alla menzogna vera e propria.


Traduzione matematica: cambiando l'ordine dei fattori, il risultato non cambia


Traduzione oxfordiana: il risultato finale, per il comune cittadino, è...alquanto doloroso.

Romano Garofalo

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!