Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - venerdì 15 novembre 2019
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Bei tempi, Beppe, quando eri una persona seria, e facevi ridere...

Pubblicato giovedì 05 gennaio 2017 alle 06:56:02 - By Romano Garofalo

Bei tempi, Beppe, quando eri una persona seria, e facevi ridere...

Vignetta di jeryco

 

Ricordo quel tempo lontano in cui Beppe Grillo era una persona seria, e faceva ridere. Veramente ridere, con il suo grande impegno civile che non solo divertiva ma faceva anche “pensare”.


Bei momenti, Beppe, ma il tempo è impietoso nei confronti di chiunque e non aiuta: se non ci rincoglionisce, spesso ci rende ”la copia sbiadita” di quel che eravamo...


Ed eccoti lanciare nell’ agone politico il “Tribunale del Popolo”, che dovrebbe giudicare la veridicità delle notizie  e, nel caso, mettere alla gogna, giornalisti e direttori di giornale…


La scelta è infelice, caro Beppe, il Tribunale del popolo (Volksgerichtshof, per l'esattezza...) venne a suo tempo inaugurato dai nazisti contro gli oppositori del Regime.


E non è neppure il primo infortunio del genere nel quale sei incorso. Tempo fa hai definito i tuoi baldi parlamentari col termine di “Cittadini”, senza ricordare che questo appellativo era tristemente noto durante la Rivoluzione francese, quando le teste ”rotolavano” come noccioline…


Forse, Beppe, ti converrebbe studiare un po’ la storia e, magari, portare a lezione il tuo delfino, quel tal ex riparatore di computer che ambisce a diventare il prossimo Presidente del Consiglio, ma non distingue il Cile dal Venezuela...


Nel bene e nel male, la libera stampa, pur con tutti i limiti e i difetti che gli riconosciamo, è lo spartiacque che divide le democrazie dalle dittature alla Pol Pot…


Bei tempi, Beppe, quando eri una persona seria, e facevi ridere...

 

Vignetta di Giuseppe La Micela    

 

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!