Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - venerdì 15 novembre 2019
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

La “Boldrinata”: ovvero, un prossimo neologismo dell’ Accademia della Crusca?…

Pubblicato sabato 31 dicembre 2016 alle 06:53:11 - By Alfio Krancic

La “Boldrinata”: prossimo neologismo dell’ Accademia della Crusca?…

Vignetta di Alfio Krancic

 

Giuliano Pisapia, ex Sindaco di Milano, sta lavorando per candidare Laura Boldrini alle primarie di centrosinistra e sfidare Matteo Renzi.


Sembra che la Boldrini abbia iniziato la sua campagna elettorale, cominciando dai dettagli... in linea con il suo riconosciuto fervore affinché vengano usati anche i “nomi femminili” nella definizione di importanti cariche pubbliche…


Per questo impegno culturale e linguistico Laura Boldrini verrà sicuramente ricordata nei libri di storia della nostra Repubblica …già è stata coniata un’ altra parola, declinata al femminile “Boldrinata”…


Chissà se l’Accademia della Crusca la inserirà tra i neologismi…


A proposito di linguaggio!. Quando la Signora Boldrini inizierà un’altra significativa battaglia linguistica per abolire il termine di “Onorevole”, peraltro usato assai spesso in maniera del tutto impropria, per utilizzare , ad esempio, il termine di “deputato” che fa riferimento alla carica svolta?…


Tra l’altro la parola “deputato” restituisce anche il parlamentare all’effettiva funzione per cui è stato eletto: “scelto” a rappresentare gli interessi di chi gli ha conferito questa carica e lo stipendia, e cioè il “popolo italiano”…


Ma cosa sto dicendo? Devono essere “deliri di fine anno”, non trova, Presidenta?...

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!