Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - lunedì 21 ottobre 2019
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Grillo delle certezze: di soli “vaffanculo” non si campa…

Pubblicato venerdì 07 marzo 2014 alle 22:36:31 - By Romano Garofalo

 

Vignetta di Livio Bonino

 

I detentori della verità, portatori di “certezze” sono stati, storicamente, molto pericolosi. Soprattutto per l’interpretazione estremistica che del loro pensiero hanno dato i seguaci, spesso in modo del tutto acritico e fanatico.


In un tempo in cui, per benevolenza della storia, è arrivato un papa straordinario, etimologicamente “fuori dell’ordinario”, cioè fuori della secolare consuetudine dei papi che non si sono mai “messi in discussione”, ed esprime i suoi dubbi, uomo tra gli uomini, ecco arrivare un nuovo portatore di verità assoluta, l’uomo delle certezze che, per di più, papa non è: Beppe Grillo.

 

Vignetta di Antonio Silvestri - Tauro

 

L’uomo è pericoloso? Personalmente ho sempre provato grande simpatia per il “personaggio di spettacolo”, ed anche ora la simpatia nei suoi confronti non è mutata, e la sua “retorica eversiva” penso rimarrà sempre un esercizio dialettico e non sconfinerà dal perimetro della democrazia.


Ma l’uomo è pericoloso? Certamente che lo è, perché dietro di lui si agita una pletora di discepoli, spesso “autentici c…”, per di più arrivati sugli scranni parlamentari per aver raccattato, qua e là, una manciata di voti di parenti, amici, e compagni del bar.


Ma ci pensate? Berlusconi seleziona la sua classe politica tramite un “casting”, come se il parlamento fosse la location di un programma televisivo, Beppe Grillo utilizza la rete, esaltata e mitizzata dal suo personale “smanettone informatico” dalla fluente chioma…


Non sai se ridere o piangere… Ma stiamo deviando dal discorso. Ogni volta che li vedo e li sento in TV, mi ricordano un “disco rotto” che ripete monotonamente e stancamente se stesso (tutti a casa…, nessun accordo con i partiti…,vogliamo tutto il potere ecc.), ma con l’aggravante di una “insopportabile arroganza”.


Ora, il vecchio è del tutto squalificato e privo di qualsivoglia credibilità, ma se questo è il nuovo che avanza, che vi devo dire? Se tutto va bene, siamo rovinati… E se, caro Beppe, ogni tanto espelli qualche senatore perché, sulla traccia del Marchese del Grillo, “Io son io e voi non siete un cazzo…”, io ti capisco e condivido anche… ma ricordati anche del detto dell’umorista Livio Bonino “Di soli vaffanculo non si campa”…(r.g.)

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!