Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - sabato 21 settembre 2019
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Così parlò Mattarella…

Pubblicato lunedì 17 giugno 2019 alle 08:47:27 - By Alfio Krancic

Così parlò Mattarella…

 

Vignetta di Alfio Krancic

 

«Se io vado a fare l’aggiunto gli dico al mio procuratore Viola che si consulta con me... si chiude, fine, basta». Così, il 9 maggio scorso, il magistrato Luca Palamara spiegava all’amico Luca Lotti, parlamentare Pd ed ex ministro renziano, la sua idea per chiudere il caso Consip.
 

Quella conversazione in piena notte, intercettata grazie a un trojan inserito nel suo cellulare, fa comprendere quale fosse il piano dei due: orientare le nomine del Consiglio superiore della magistratura e così «pilotare» le inchieste che li riguardavano.
 

Le intercettazioni raccontano gli incontri, le cene, i contatti che alcuni magistrati avrebbero attivato per mettere uomini di fiducia nei posti chiave e Luca Lotti arriva a millantare  un coinvolgimento di Mattarella.


Ma il Presidente della Repubblica smentisce e, alto e fiero, si alza  il suo : “NON CI STO”, di Scalfariana memoria…( Oscar Luigi Scalfaro ex Presidente della Repubblica)

 

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!