Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - domenica 25 ottobre 2020
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Economicando

replica watches

19 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Burkini: Marco Travaglio e Giuliano Ferrara “la strana coppia”…

Pubblicato sabato 20 agosto 2016 alle 12:03:16 - By Roberto Mangosi

Il Burkini ...

 

Vignetta di Roberto Mangosi

 

Marco Travaglio e Giuliano Ferrara, due giornalisti certamente non in sintonia, per una volta si trovano d’accordo nel difendere il diritto della donna islamica ad indossare il Burkini sulle nostre spiagge.


L’argomento che scelgono per avvalorare la loro tesi sembra sensato: la libertà che, in una società liberale, deve essere garantita a tutti di vestire come si vuole.


Non fa una piega? Certo, se la scelta di indossare il Burkini fosse, appunto, una "libera scelta" delle donne islamiche.


In alcuni casi è certamente vero, ma è altrettanto vero che si inquadra in una cultura che limita fortemente la libertà e l’autonomia della donna, secondo una sottomissione alla volontà di un maschilismo fortemente autoritario,


e che, di limitazione in limitazione, ai casi estremi arriva allo “sgozzamento” delle figlie che vogliono vivere e vestire all’occidentale.


Non è molto tempo che, da noi, esisteva il cosiddetto “delitto d’onore” e lo stupro era considerato un “reato contro la pubblica morale”, invece che  “contro la persona”.


Vogliamo ritornare a quei tempi? Certamente no! Quindi, a questo diffuso conformismo e falso senso di tolleranza noi non ci stiamo, per cui, alla Francia che ha proibito il Burkini sulle proprie spiagge, in controtendenza diciamo:


Vive la France e la sua lezione di laicità ed eguaglianza...

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!