Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - domenica 05 luglio 2020
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Economicando

replica watches

19 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

“Il Mondo in una Vignetta” di Marco Vuchic: Andiam, Andiam, Andiam a guerreggiar, ovvero “il Quirinale val bene una testa, o no?”...

Pubblicato venerdì 23 gennaio 2015 alle 12:50:14 - By Marco Vuchich

 

satira politica

 

Un’opinione in Europa ritiene che, di fronte al pericolo dei tagliagole dell’Isis, l’atteggiamento dell’occidente, e quindi anche del nostro paese, sia troppo pavido, rinunciatario, vagamente conciliante, nel tentativo di stabilire un dialogo con i nostri nemici al fine di evitare una devastante guerra di religione.


Ma non è così. Al solito, nostre accurate indagini nelle segrete stanze del potere ci hanno permesso di venire a conoscenza che l’italico spirito guerriero si sta risvegliando ed è in preparazione un esercito pronto a partire per la Siria, guidato da due fieri e battaglieri condottieri: Giuliano Topolino Amato e Pierferdinando, detto Nandino per gli amici, Casini.

 

E ciò nella convinzione che l’impresa avrebbe costituito titolo di merito ai fini della scalata al Colle, in previsione della prossima elezione del Presidente della Repubblica.


Ordunque il nostro intrepido duo, Topolino e Nandino, ha radunato un potente esercito che ha, come punta di diamante, Giulianone Ferrara che, da solo, costituisce il reparto avanzato della truppa e che, come catapulta umana, dovrebbe aprire un varco tra le schiere del nemico mussulmano e permettere l’avanzata del grosso dell’esercito crociato, e Daniela Santanchè, audace ed irriducibile amazzone che, al grido di “VITTORIA O MORTE” (la loro...) ha il compito di mantenere alta tra i nostri soldati l’idealità religiosa degli antichi progenitori che, in nome della vera fede, partirono per la guerra santa in terra di Palestina.


Supportati pertanto da questa formidabile armata, Topolino e Nandino si sono avviati alla volta della Siria, certi e speranzosi di facile ed immediata vittoria, ma Marte, dio della guerra, non è stato loro favorevole e non ha premiato gli audaci: Topolino e Nandino sono stati sconfitti e catturati.


Sulla sorte di Ferrara e Santanchè, invece, non si sa molto. Sembra, però, da fonte attendibile che Giulianone sia stato arruolato, obtorto collo, in un reparto di truppe cammellate per fare… il cammello. Mentre Santanchè è entrata nell’harem di un ricco e potente sultano con il compito, ogni giorno, di tessere le lodi del suo signore e padrone intonando, con voce calda e suadente, un canto laudatorio del sultano.


In ogni caso, Topolino e Nandino, catturati, sono stati sottoposti a pesante gogna ed ora rischiano parecchio… Ed ecco l’arduo dilemma che attanaglia tutti gli Italiani. Si deve o non si deve pagare un riscatto e tirar fuori dai guai l’audace ma un po’ incosciente duo? VOI COSA NE DITE?...

 

(r. g.)

 

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!