Italian Comics Logo
Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - martedì 23 gennaio 2018
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

MondoVignetta

Articoli


“Il Mondo in una Vignetta” di Kurt: I tormenti di nonno Giorgio…

Pubblicato giovedì 18 dicembre 2014 alle 14:48:19

 

satira napolitano

 

Serve una legge per restituire il maltolto da parte dei politici corrotti.


Serve una legge per sanzionare il falso in bilancio.


Serve una legge per combattere l’autoriciclaggio.


Serve una legge per cacciare i pregiudicati dal parlamento.


Serve una legge per confiscare tutti i beni ai mafiosi.


Già, serve una legge per tutto ciò che in Europa è “la norma”, e non necessita di alcuna legge. Ebbene Giorgio Napolitano non si preoccupa tanto di questo, quanto teme piuttosto “il vento dell’antipolitica”.


Napolitano è uomo d’altri tempi, ha attraversato il periodo bellico e gli anni travagliati che lo hanno preceduto, e sa che una diffusa ostilità verso i partiti può portare a pericolose avventure politiche (Fascismo docet).


A tutto ciò nonno Giorgio pensa, mentre si accinge ad abbandonare il suo alto ufficio. «Già, ora però sono altri tempi, il nostro paese è saldamente inserito nell’Unione Europea… che ci può mai succedere?»... Si rassicura un po’ il Presidente, ma poi gli passa per la mente che Matteo Salvini, sull’onda della diffusa antipolitica, potrebbe diventare  il nuovo Ministro per le politiche sulla immigrazione.


«Certo, questo sarebbe un bel guaio» commenta tra sé nonno Giorgio… «e magari Gianroberto Casaleggio, ministro dell’economia, che decide la politica economica del governo tramite la consultazione in rete dei bottegai e dei commercianti grillini che, secondo lui, hanno il vero polso della situazione del paese» Nonno Giorgio comincia a sudare un po’…


«… e poi Beppe Grillo, l’Eliminator, alla presidenza del consiglio, che manda affanculo tutti gli europeisti convinti, ed espelle dal paese tutti quelli che non la pensano come lui»… per un attimo, come in un film, attraversa la mente del Presidente  la lunga schiera degli esiliati che si avviano mestamente al confine, e lui, vecchio e stanco, davanti a tutti…


«Questo poi no, no, no»…Giorgio Napolitano che è partenopeo, comincia a fare vistosi scongiuri: «Corno, bicorno, malocchio, prezzemolo e finocchio» …«E infine, alla Presidenza della Repubblica ci va lui, l’ex Cavaliere che, riabilitato e rimesso in gara dal “Patto del Nazareno”, ora ha fatto “il Patto del Papocchio” con i nuovi padroni del vapore e, come primo atto, ha istituito il “Bunga Bunga presidenziale”».

 

«QUESTO È ASSOLUTAMANTE INTOLLERABILE», urla a gran voce il presidente «QUELLO LÀ, PROPRIO NO… È TROPPO… Quasi quasi me ne resto qua a difendere il fortino anche per il terzo Millennio», si rincuora il vecchio presidente…

 

(r. g.)

0 commenti

“Il Mondo in una Vignetta” di Pietro Vanessi: Fine anno. Consigli per qualche attimo di felicità…

Pubblicato mercoledì 17 dicembre 2014 alle 10:15:24

Tra il ricordo, a volte con nostalgia, più spesso con sollievo, del passato e un futuro che si spera migliore, alla fine, però, finiamo sempre per “vivere il presente”. E allora?... Carpe diem dicevano i latini, cogli l’attimo per cui, in una realtà fatta di scandali, corruzione, disoccupazione, clientelismo, tasse e disservizi di ogni tipo, non ci...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
1 commenti

“Il Mondo in una Vignetta” di Alfio Krancic: Storia d’amore e perversione “Quella volta che Matteo Renzi e Angela Merkel si incontrarono”…

Pubblicato lunedì 15 dicembre 2014 alle 16:24:46

Sigmund Freud ci ha insegnato che il nostro carattere si forma già nei primi anni di vita, per cui il contrasto, a volte aspro, a volte addolcito da amorosi sensi, tra Matteo Renzi ed Angela Merkel ha origini antiche. La Cancelliera sembra che, da piccolissima, sia stata allevata da una balia di origine prussiana che le ha inculcato una rigida disciplina militare che, negli anni a...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

“Il Mondo in una Vignetta” di Mario Bochicchio: La lobby degli Onorevoli pregiudicati

Pubblicato domenica 14 dicembre 2014 alle 15:38:01

È Ufficiale. Dopo le note vicende di corruzione in Campidoglio, il Presidente del consiglio, Matteo Renzi, ha indossato i panni dell’inflessibile sceriffo ed ha messo in campo un disegno di legge che impedisce ai condannati dalla magistratura, di adire a cariche pubbliche. Immediate proteste degli Onorevoli pregiudicati che siedono in parlamento, gridando a gran voce...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

“Il Mondo in una Vignetta” di Cecigian: A ciascuno… il suo

Pubblicato venerdì 12 dicembre 2014 alle 08:34:07

Vignetta di Cecigian Siamo stati un popolo di emigranti e, a causa di questa grande congiuntura economica, ricominciamo ad essere un popolo di emigranti. Infatti, sia i giovani che gli anziani, sempre più spesso prendono la strada verso paesi stranieri. I giovani, in cerca di occupazione, con una valigia piena di sogni e di aspettative. Gli anziani, preoccupati di...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

“Il Mondo in una Vignetta” di Ignazio Piscitelli: Bella gente, al teatro La Scala di Milano…

Pubblicato giovedì 11 dicembre 2014 alle 09:56:06

La contestazione dei centri sociali alla “Prima” della Scala è una consuetudine da moltissimi anni. Possiamo quasi dire che è un “evento nell’evento”: ricordo che nei cosiddetti anni di piombo (anni ’70, ’80) le signore impellicciate ed ingioiellate avevano preso l’abitudine di presentarsi alla Prima un po’ più dimesse per...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

“Il Mondo in una Vignetta” di Pietro Vanessi: il pessimismo della ragione e l’ottimismo della fede: San Matteo, facci la grazia…

Pubblicato mercoledì 10 dicembre 2014 alle 14:41:37

Se andiamo al fondo della ostilità manifesta tra il governo Renzi e i sindacati vediamo che è rappresentata dal contrasto generazionale tra i cosiddetti “garantiti”, protetti dalle tre principali confederazioni sindacali e i giovani che si affacciano al mondo del lavoro che garantiti non sono e fanno fatica a trovare una occupazione stabile. A dare spontaneamente...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

“Il Mondo in una Vignetta” di Pietro Vanessi (PV): come difendervi dalle tasse e vivere felici e contenti

Pubblicato martedì 09 dicembre 2014 alle 15:58:21

Tutti vi dicono che pagare le tasse è un dovere civico a cui, seppur a malincuore, non ci possiamo sottrarre, ed è vero. Ma quando le tasse sono troppe e vi hanno ridotto sul lastrico, allora c’è qualcosa che non va e deve scattare, in tutti noi, l’istinto primario di ogni essere umano: “l’istinto di sopravvivenza” che ci induce ad attivare tutte...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

“Il Mondo in una Vignetta” di Fabio Magnasciutti: Santa clausola

Pubblicato lunedì 08 dicembre 2014 alle 15:12:37

Siamo in prossimità del Santo Natale ma voi, come la maggior parte degli italiani, non siete animati da spirito di fratellanza universale, ma piuttosto covate dentro una grande aggressività che prevede una qualche forma di soddisfazione. Quale migliore possibilità per scaricare tutta la vostra carica aggressiva che prendervela con la categoria che più vi sta sui...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

“Il Mondo in una Vignetta” di Mario Bochicchio: gli italiani hanno la memoria corta…

Pubblicato domenica 07 dicembre 2014 alle 12:39:31

Tutti i sondaggi dicono che la Lega è in crescita e aumenta i consensi sull’onda della diffusa ostilità ai Rom e degli scandali della classe politica romana, cioè della “Roma ladrona” che è stata il cavallo di battaglia, per molti anni, del vecchio Umberto Bossi che, dopo aver passato il testimone a Matteo Salvini, si è ritirato a vita...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
1 commenti
Pagina   0   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27