Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - giovedì 18 luglio 2019
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer
sabato 21 marzo 2015

Pescando nella Memoria di Andrea Bersani

È in libreria Pescando nella Memoria, il nuovo libro di Andrea Bersani, pubblicato da Costa Editore, 80 pagine ricche di foto e illustrazioni.

 

 

andrea bersani

 

 

Andrea Bersani è un mio contemporaneo e concittadino, ma solo per finta. Lui Replica Watches viene da un altro mondo, da unʼaltra storia, da unʼaltra Emilia, da unʼaltra Italia, da un altro universo, che è quello descritto in queste pagine. Un mondo dove si va a piedi, non si sente il bisogno di correre, si scrive sulla carta, si disegna sul cartoncino, si stampano cose che prima ancora di avere una forma estetica hanno un loro odore, una loro sensazione al tatto, un loro suono quando vengono maneggiate o sfregate.


 
Lui viene dalla vecchia scuola, da unʼepoca in cui cʼerano ancora gli “intellettuali” che costruivano ragionamenti con la stessa meticolosità impiegata dagli architetti per costruire le cattedrali, e non erano ancora stati rimpiazzati dai fenomeni sui social network che gonfiano il loro ego a colpi di tweet, misurando il numero di quanti li seguono e non il valore di rolex replique quello che dicono.


 
Ho incontrato Andrea sullʼinserto satirico di un grande quotidiano ormai chiuso, al quale collaboravamo entrambi, e dopo aver conosciuto le sue vignette ho scoperto con interesse la sua opera creativa, che si muove su più fronti a cavallo tra satira, illustrazione, grafica e scrittura. Ad ogni nuovo incontro con lui scoprivo un personaggio nuovo: il vignettista, lʼappassionato bibliofilo, il collezionista di riviste satiriche, il grafico “vecchia scuola” che conosce le macchine di stampa, lʼesperto di cartotecnica, il comunicatore pubblicitario, e ancora oggi continua a sorprendermi come scrittore, come appassionato di pesca e come saggio osservatore della vita.
 
Ed è proprio una lenta e serena osservazione il filo conduttore di questo libro, dove la pesca diventa uno strumento per meditare sulla vita e su quello che ci scorre attorno. Bersani diventa una guida turistica che ci permette di viaggiare nel tempo e nello spazio, scoprendo che chi usa ancora strumenti “analogici” come le matite o la canna da pesca non è necessariamente “arretrato” solo perché non sente il bisogno del “digitale” e prova il gusto di costruire le cose con le mani, senza lʼinterposizione di una tastiera o uno schermo.


 
Forse siamo noi ad essere talmente “avanzati” da aver sbagliato direzione, intrappolati tra la rete e le sue bufale, tra la finta relazione delle reti “sociali” e lʼalienazione informatica, incapaci di armare una lenza, di pungerci con un amo, di scivolare in un fiume, di esplorare i nostri quartieri e le nostre campagne.


 
Leggendo queste pagine piene di memoria e di poesia, gli auspici si mischiano ai rimpianti. Si rimpiange un paese dove la scala sociale funzionava, dove era possibile affermarsi come commerciante grazie alle passioni e ai passatempi altrui, dove la spesa pubblica e il lavoro garantito dallo stato ungevano quel motore economico che agganciava le sue cinghie di Cheap Breitling Replica trasmissione alle piccole botteghe di quartiere. Si rimpiange un periodo in cui si pensava alla pesca con la gioia di chi non è più costretto a pensare alla fame, e dove ciascuno poteva essere libero di dedicare il suo tempo alle letture e alla coltivazione dei propri interessi, arrivando a specializzarsi talmente tanto da sapere praticamente tutto sul proprio particolarissimo settore di conoscenza.


 
E assieme a questi rimpianti arriva lʼauspicio che sulle macerie dei nostri tempi postmoderni possa prima o poi ritornare a fiorire quella serena e prolifica età dell'oro vissuta nel secolo scorso, quando non cʼera più la guerra e non cʼera ancora la finanza predatoria. E queste letture ci trasmettono la speranza che sia davvero possibile ritrovare il senso delle cose perdute, scrollandoci di dosso la paura dello spread, la frettolosità di internet, il cannibalismo sociale che spinge i lavoratori a sbranarsi fra di loro, con la gara al ribasso dei diritti dove chi ne ha di meno vuole toglierli a chi ne ha conservati un pochino di più, una macelleria sociale dove siamo al tempo stesso vittime e carnefici, lontana anni luce da quelle gite in autobus con lʼattrezzatura da pesca sfoggiata con orgoglio, da quei treni con i sedili di legno, da quelle gite che si vivevano ancora come viaggi, senza immaginare lʼavvento dei voli low-cost e dei mappamondi interattivi nel computer che hanno reso più piccola la biglia azzurra che ci ospita, almeno nella nostra immaginazione.
 


Ma non voglio ritardare oltre la vostra lettura, e vi invito a entrare senza indugi in questo mondo fatto di lambrette e personaggi pittoreschi, negozi di pesca ed ecosistemi scomparsi, tradizioni familiari e profumo di nostalgia, strade bolognesi e villaggi Breitling Replica Watches emiliani, fritture in riva al fiume e scuola pubblica dʼaltri tempi: il mio compito fin qui è stato Cheap Omega Replica quello di avvisarvi che Andrea Bersani è molto di più del pescatore che si racconta in queste pagine, e in questo libro cʼè molto di più di una raccolta di storie sulla pesca. E adesso che lo sapete anche voi, spero che possiate apprezzare meglio quello che state per leggere, sapendo che non avete tra le mani un libro di un pescatore, ma il mondo segreto di un personaggio eclettico e creativo. Buon viaggio.


 
Carlo Gubitosa