Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - venerdì 05 giugno 2020
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Economicando

replica watches

19 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Quando il futuro sarà passato

Pubblicato lunedì 16 maggio 2016 alle 15:58:33 - By Lorenzo Zaccaria

Il futuro che ci aspetta...

 

Vignetta di Fabio Magnasciutti

 

Ai tempi era più facile.

Il primo figlio ereditava il lavoro del padre, il secondo andava a fare fortuna in giro per il mondo ed il terzo entrava in seminario. Se si parla di donne invece la prima si sposava, la seconda aveva il proprio destino legato al patrimonio familiare e la terza si faceva monaca.
A gioirne erano i primogeniti e la chiesa. 


Poi si è perduta la gerarchia familiare e le donne hanno lottato per la parità ed ognuno ha iniziato a scegliere la propria strada secondo le proprie ambizioni. Sono iniziati tempi difficili ma pieni di entusiasmo. 
Sono iniziai i tempi di veri punti di svolta in qualsiasi campo, artistico o scientifico, dello scibile umano.


Ma poi ancora, ed arriviamo ad oggi, l'ambizione ha dovuto imparare a fare i conti con il senso di realtà tanto che vediamo riempirsi le facoltà di ingegneria e svuotarsi le accademie d'arte.


Così tra cinquant'anni non sapremo più dipingere un quadro ma progetteremo degli impianti geotermici straordinari.
Siamo, e saremo sempre di più, ossessionati dal bisogno di un futuro concreto, libero dalla probabile miseria e grazie al quale ci potremo assicurare un vita modesta e tranquilla; nel bene e nel male una vita tutta uguale.

 

Così, quando i figli diventeranno padri, educheranno i figli alla necessità di sicurezza e per questo lasceranno in eredità il proprio lavoro al primogenito, il secondo lo spediranno all'estero ed il terzo entrerà in convento. Se si parla di donne la prima dovrà andare in sposa ad un avvocato o ad un medico, la seconda dipende, la terza monaca.


Vedrete, basta aspettare qualche anno e poi arriveranno tempi più facili.

 

 

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!