Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - mercoledì 03 giugno 2020
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Economicando

replica watches

19 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Ex Ministro Guidi, ovvero “al cuor non si comanda” e “neppure al portafoglio”…

Pubblicato sabato 02 aprile 2016 alle 20:06:58 - By Romano Garofalo

Ex Ministro Guidi: al cuor non si comanda...

 

Vignetta di Alfio Krancic

 

Secondo l’ipotesi della Procura di Potenza, l’ex ministro Federica Guidi, è stata colta con le “mani nella marmellata”. Per dir la verità, il vasetto della marmellata era del suo fidanzato-quasi marito, Gianluca Gemelli ma, in un saldo rapporto amoroso “quel che è mio è tuo, e quel che è tuo, è mio” e, talvolta, quello che è dello stato… ce lo dividiamo da buoni amanti.


In ogni caso, si sono subito scatenate, le più svariate interpretazioni.


- C’ E’ CHI si è affrettato a sottolineare l’alto senso delle istituzioni dell’ex ministro che si è immediatamente dimesso dalla sua carica. Interpretazione alquanto singolare e bizzarra, ma che è ormai diventata prassi comune, sia a destra che a sinistra: beccano un alto funzionario dello stato che ha confuso l’interesse pubblico con quello privato e, invece, di“ stigmatizzarne” severamente il comportamento, ne elogiano le pubbliche virtù’…


- C’ E’ CHI, invece, dimenticando i suoi recenti “panni sporchi”, come i Cinquestelle (vedi le recenti vicende del Comune di Quarto dove hanno mentito spudoratamente), si affrettano a chiedere le dimissioni di tutti: Guidi, Boschi, Renzi, il cerchio magico dei sodali del Presidente del Consiglio e, già che ci sono, pure della donna delle pulizie del PD, rea di non aver controllato bene cosa si celava “ sotto il tappeto”…


- C’ E’ INFINE CHI, con un atteggiamento più benevolo e comprensivo, ha interpretato quanto accaduto come “ un atto d’amore e devozione verso l’amato bene”. Già l’immaginiamo il consueto incontro tra i due appassionati amanti nella loro alcova d’amore:


Gianluca: amore…


Federica: dimmi, tesoro mio…


Gianluca, con l’espressione del voglioso amante: “lo sai che mi fai impazzire con quel baby doll così provocante”…ma che mi dici di quella tal faccenda dei petroli?


Federica: “L’ho messo apposta per te, mio adorato”... e poi, con una espressione decisamente audace “ lo so che ti fa arrapare, amor mio”… per il petrolio, non ti preoccupare, siamo a buon punto…


Gianluca: “vieni qui, mio adorato bene, che te lo voglio strappare di dosso tutto a morsi”… allora dici che ci siamo? Posso contare su una bella tangente?...


Federica: ”si, si, strappamelo tutto, fallo a brandelli”… e cosi dicendo si protende provocante e vogliosa verso il focoso amante”… tranquillo, ormai è fatta. È d’accordo anche Maria Elena…


-A queste parole, Gianluca si getta come un sol uomo (anche perché nella stanza c’era solo lui…) sul corpo ignudo della sua amante (infatti, Federica, poiché pensava che il suo amato bene fosse un po' imbranato in queste faccende, non ha aspettato che le strappasse il baby doll a morsi): “ si, si, si, ti voglio, ti voglio…, 2 milioni e mezzo di tangente, si si… ahahah… ahahah… ahahah (tralasciamo il resto perché vietato ai minori di 14 anni: il denaro ed il potere sono afrodisiaci di grande efficacia)


Sembra, dunque, che si sia già detto tutto su questa faccenda... ma i magistrati continuano ad indagare … e pure noi avremmo qualcosa da ridire…anche se un po’ “maschilista”, lo ammettiamo…


Un amore con la Boschi, lo capiremmo, anche se fosse accusata di essersi “arrubbato” (come direbbe il fine linguista, Governatore della Campania, Vincenzo De Luca) il Cupolone di San Pietro… e pure con un bel po’ di invidia…


Ma la Guidi…Forse Gianluca i suoi due milioni e mezzo di tangente, se li è proprio guadagnati…

 

Romano Garofalo

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!