Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - domenica 05 luglio 2020
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Economicando

replica watches

19 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Domiciliari o servizi sociali: “I Dolori del Giovane Silvio”…

Pubblicato martedì 08 aprile 2014 alle 13:10:24 - By Romano Garofalo

PSICODRAMMA IN UN ATTO


PERSONAGGI ED INTERPRETI:

 

SILVIO: ovvero, il quasi carcerato…


BERLUSCONI: ex Cavaliere del Biscione…


PSICODRAMMATISTA: ovvero, il personaggio che modera e orienta lo psicodramma verso un felice superamento dei conflitti interiori.

 

satira berlusconi

Vignetta di Giuseppe La Micela

 

 

EX CAVALIERE, con un tono tra il lamentoso e il protestatario: ordunque, chi son io? Io chi son? Ben presto un destino cinico e baro si farà beffe di me.
SILVIO, QUASI CARCERATO: come, chi sei? Sei quello che verrà confinato ai domiciliari o destinato ai servizi sociali.
EX CAVALIERE, sempre più in ambasce: …e ti sembra giusto? Io, più volte Presidente del consiglio, idolo delle ottuagenarie di tutto il paese, costretto a lavare i cessi nella comunità di Don Mazzi…
SILVIO, QUASI CARCERATO interrompe l’amaro sfogo: ben che ti vada, ex Cavaliere…magari potrebbero essere i servizi igienici dei campi nomadi delle periferie urbane. Ben più numerosi…
EX CAVALIERE, con un urlo straziante: oh me infelice, oh me infelice, oh me infelice…quanto è ingrata la sorte che mi toccherà.
PSICODRAMMATISTA, che interviene per moderare il discorso ed indirizzarlo in modo corretto: no, ex Cavaliere, non inveisca contro la sorte che da solo si è costruito. Rimuovere il passato non aiuta il percorso verso la guarigione e la consapevolezza.
EX CAVALIERE:…e quale dovrebbe essere la “consapevolezza” che dovrei avere di me?
SILVIO, QUASI CARCERATO, interviene: …che sei un po’ bricconcello, anzi, per essere obiettivi, un vero è proprio puzzone e ne hai combinate più di Bertoldo, che pure ne aveva combinate assai…
EX CAVALIERE, tra lo sorpreso e l’indignato: chi, io? Ma se nella mia vita non ho fatto altro che il bene del prossimo! Me lo riconosceva anche mamma Rosa che ricordava quando io, da bambino, rivendevo alla “borsa nera” le figurine dei calciatori ai miei compagni di gioco…
PSICODRAMMATISTA, con un tono di rimprovero: ex Cavaliere, se vuole giungere alla guarigione, cerchi d’essere più obiettivo e di raccontare i fatti nella loro cruda realtà.
EX CAVALIERE: beh, certo, poi, in momenti di crisi, li ricomperavo ad un decimo del loro valore, ma è la legge del mercato. Io ti frego, tu cerchi di fregarmi, ma io ti rifrego: business is business.
SILVIO, QUASI CARCERATO commenta un po’ acido: per dirla giusta, ex Cavaliere, Alì Babà paragonato a te non era che un promettente dilettante.
EX CAVALIERE, decisamente irritato: ehi, quasi carcerato, cerca di moderare i toni. Io ne feci, ne ho fatte, e ne farò perché rappresento l’italiano medio che di “regole e leggi” poco ne vuol sapere…
Il PSICODRAMMATISTA interviene di nuovo con tono di disapprovazione: no, no, no, far ricadere sugli altri la responsabilità di colpe proprie non aiuta e neppure allevia “il peso” dei cessi da pulire…
EX CAVALIERE, colpito dalla solida argomentazione: dici, Psicodrammista? Eppure, dare la colpa agli italiani mi sembrava una buona soluzione…e poi magari mi aiutano anche a lavare i cessi…

 

satira berlusconi

Vignetta di Giuseppe La Micela

 

SILVIO, QUASI CARCERATO: in fondo, di che ti lamenti?…se ti mandano ai domiciliari te ne stai tranquillo in una delle tue belle villone, servito e riverito da uno stuolo di camerieri…
EX CAVALIERE: cribbio! dici bene tu…e non fare più politica? E non vedere per un anno intero Brunetta, Gelmini, Santanchè, Giovanni Toti?...Brunetta, Gelmini, Santanchè, Giovanni Toti…Brunetta, Gelmini, Santanchè…beh, però, non sarebbe male…e non vedo più neppure il mio nuovo consigliere, quel Giovanni Toti che si lascia sfuggire “parole in libertà”, e mi sembra un po’ coglione…
…e mi posso portare anche qualche Olgettina, magari la Minetti che balla la lap dance in tanga, o la Barbara Guerra vestita da suora, o la Marysthelle Polanco che si traveste da Boccassini, con la toga da magistrato e sotto…niente.
SILVIO, QUASI CARCERATO: no, penso proprio non sia possibile, ex Cavaliere. Il regime degli arresti domiciliari non lo permette.
EX CAVALIERE: neppure qualche balletto piccolo piccolo, con le Olgettine in topless che festeggiano il loro Papi?
SILVIO, QUASI CARCERATO: temo proprio di no, ex Cavaliere…
EX CAVALIERE, decisamente contrariato: allora, questo è un bel problema. Un anno intero di sesso “a manovella” non è affatto dignitoso…e sono pure un ex Presidente del consiglio…
Il PSICODRAMMATISTA interviene per fare il punto dello psicodramma che volge verso la fine: bene, ex Cavaliere, penso che il dramma testè rappresentato, attraverso la contrapposizione dei diversi, sia giunto ad una felice conclusione di sintesi.
EX CAVALIERE: per ora, l’unica conclusione a cui ho capito che siamo arrivati è che “non si tromba” per un anno intero.
PSICODRAMMATISTA che si accorge che il percorso per giungere alla guarigione è ancora lungo: beh, non se la prenda, ex Cavaliere, vi saranno ancora altri psicodrammi, poi altri, e altri ancora, infine…
EX CAVALIERE con entusiasmo:…infine, SI TROMBA?
Lo Psicodrammatista termina qui lo psicodramma e se ne va con l’amara constatazione di un fallimento della sua terapia.

Romano Garofalo

 

satira berlusconi

Vignetta di Giuseppe La Micela 

 

I vostri commenti...

Postato da Einrix :: domenica, 23 novembre 2014 - 10:29:04

A me le interviste non le fanno!
Della serie: parlatene bene, parlatene male, ma parlatene.

Rispondi al commento >

Lascia un commento





Trascina per confermare!