Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - martedì 07 luglio 2020
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Economicando

replica watches

19 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

I Simpson e il Parlamento italiano

Pubblicato mercoledì 11 dicembre 2013 alle 18:53:43 - By Romano Garofalo

 

Un personaggio dei Simpson, il celebre cartone animato americano, rivolgendosi ad una classe di studenti indisciplinati ha affermato testualmente: ”Siete più corrotti dei parlamentari italiani”. L’episodio ha fatto rapidamente il giro del mondo suscitando le reazioni più disparate.

 

La Yakuza giapponese ha subito inviato alcuni suoi rappresentanti presso il Parlamento italiano per studiarne le tecniche corruttive ed illegali: ”C’è sempre qualcosa da imparare”, avrebbero affermato con convinzione. 
 
Le madri di un piccolo villaggio del Centro Africa, per spaventare i bambini discoli ed irrequieti, hanno iniziato a minacciarli con queste parole: ”Se non fate i bravi, da grandi diventerete come i parlamentari italiani”. Sembra che i bambini, dopo aver visto all’unica TV del capo villaggio, il senatore Calderoli, si siano spaventati molto. 
 
Don Calogero Capuozzo, noto mafioso italo-americano, da un carcere di massima sicurezza, ha protestato energicamente perché, in questo modo, si intaccava l’onorabilità degli Italiani d’America. Ha anche minacciato di inviare al Parlamento italiano “una proposta che non si può rifiutare”. 
 
Anche in Italia si sono avute  reazioni di grande allarme e preoccupazione. Il senatore Razzi ha preso la palla al balzo per ribadire una sua ben nota affermazione: ”L’ho sempre detto io che sono tutti dei malviventi” e poi, in un impeto di giusto orgoglio nazionalista,  agitando il pugno, ha esclamato a gran voce: ”I Simpson, fattevi i cazzi vostri”; infine si è allargato ad un’analisi ragionata sull’argomento: il testo è stato immediatamente inviato ad un gruppo di linguisti per la relativa traduzione dal “Razzi-pensiero” all’”Italiano corrente”. 
 
Massimo D’Alema, che conosce a fondo i servizi segreti ha, invece, affermato di aver saputo da fonte sicura e al di sopra di ogni sospetto che l’attacco al Parlamento italiano non è venuto da un personaggio dei Simpson, ma da Matteo Renzi che si era travestito da personaggio dei Simpson per infangare lui e la corrente che a lui fa riferimento.
 
Infine il Capo dello stato Giorgio Napolitano, dalla sua alta carica istituzionale, ha immediatamente preso provvedimenti ed ha messo all’opera i Ghostbusters, gli acchiappafantasmi, perché facciano pulizia in Parlamento. Per ora intendono iniziare dai parlamentari non più in “attività terrena”, ma l’importante è cominciare…
 

I vostri commenti...

Postato da Francesca :: giovedì, 12 dicembre 2013 - 12:13:11

L'attivita' imprenditoriale dei nostri parlamentari e' davvero fantasiosa: si sono anche inventati una nuova linea di abbigliamento in linea con il momento :)

Rispondi al commento >
Postato da illustrAutori :: domenica, 15 dicembre 2013 - 10:08:50

Non è South Park ma i Simpson, l'ha anche trasmesso su grande schermo Renzi nella sua cmapgna elettorale, eccolo: http://video.corriere.it/questa-scuola-piu-corrotta-parlamento-italiano-simpson-all-attacco/34b439c0-4c78-11e3-b498-cf01e116218a

Rispondi al commento >
Postato da einrix :: lunedì, 16 dicembre 2013 - 23:34:42

Chi non li ha eletti, chi non è un mafioso, chi non evade le tasse, scagli pure la prima pietra, ma gli altri no per favore. Che stiano zitti.

Rispondi al commento >

Lascia un commento





Trascina per confermare!