Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - venerdì 10 aprile 2020
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Economicando

replica watches

19 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

C'è chi dice No, c'è chi dice Sì... c'è chi dice Boh!

Pubblicato sabato 01 ottobre 2016 alle 09:03:54 - By Nicola Luccarelli

Referendum costituzionale...

 

Vignetta di Alessandro Hobbs Niccolai

 

Vince chi arriva primo. No, vince chi arriva ultimo. No, aspettate l' importante è partecipare, tanto alla fine vincono tutti. Referendum sulla costituzione, Italicum qua e Italicum là, Italicum su e Italicum giù, chi ha ragione e chi torto?


C'è chi mette la freccia solo a destra e chi invece la mette solo a sinistra, ci sono poi quelli che vanno al centro, passando prima dalla destra e poi dalla sinistra. Grillo e il Movimento 5 stelle dicono 'No' a tutto (soprattutto alla riforma costituzionale), Renzi e il Pd-L dicono 'Sì' e la destra?


Ma quale destra, ormai ha fatto il suo tempo come Berlusconi. Già, il Cavaliere unico baluardo (un po' stagionato), rimasto in piedi (forse un po' storto), a combattere il decadimento della politica.


Della destra non c'è traccia, ormai si è fusa alla sinistra, sono diventati una cosa sola. Sono rimasti o il Sì o il No. Può, una costituzione essere smantellata a favore del nulla cosmico? Può una Repubblica, fondata con sacrificio dei partigiani, essere presa in ostaggio da questi politicanti? Può, certo che può, eccome se può.


Tanti i posti di lavoro in ballo, soprattutto dei senatori che hanno paura di perdere il posto... pardòn la poltrona! Addirittura, alcuni di loro, erano presenti all' Unità d' Italia, amici di merenda di Garibaldi, Mazzini, Vittorio Emanuele II e Cavour, pensate un po'. Sono la memoria storica di un' Italia costruita sull' interesse... quello altrui? No, il proprio.


Nicola Luccarelli

 

 

Vignetta di Valeriano Cappello

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!