Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - lunedì 21 ottobre 2019
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

La strana coppia: Camusso – Squinzi…

Pubblicato lunedì 31 marzo 2014 alle 19:29:18 - By Romano Garofalo

 

Vignetta di Andrea Bersani

 

Recentemente, contro il presidente del consiglio Matteo Renzi, è nata una strana alleanza tra il segretario delle CGIL Camusso e il presidente degli industriali, Squinzi.


Strana davvero, perché eravamo abituati al segretario della CGIL che difendeva gli interessi dei lavoratori, mentre il presidente degli industriali era, come comunemente si dice, “governativo”, cioè appoggiava quasi sempre il governo, di qualsiasi colore fosse.


In questa circostanza, invece, i due sembrano alleati. Entrambi per dar addosso a Matteo Renzi che, peraltro, si difende e reagisce a “muso duro”. Cosa potrà mai nascere da questo ibrido connubio? Il solito boiardo di stato,(leggi Moretti), oppure qualcosa di nuovo?


Speriamo qualcosa di nuovo…in ogni caso, sembra quasi di assistere ad una partita di poker: Camusso, Squinzi, Renzi, e il “morto”. La posta è il futuro del paese Italia. Chi ha dimestichezza con il gioco del poker sa che quando manca il quarto uomo si gioca in tre e il quarto, assente, viene metaforicamente definito “il morto”.


Chi sarà, dunque, questo metaforico “morto”? Forse noi lo sappiamo, ma, per scaramanzia non ve lo diciamo. Possiamo solo consigliare a tutti gli Italiani di fornirsi di corni, bicorni, ferri di cavallo ed altri oggetti dello stesso tipo: forse ne avranno gran bisogno…(r.g.)

 

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!