Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - lunedì 19 novembre 2018
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Lo Zar Beppe e il suo consigliori…Rasputin, ovvero 150 mila euro di multa ai dissidenti…

Pubblicato venerdì 12 febbraio 2016 alle 16:44:36 - By Kurt

la Zar Beppe, e il suo consigliori....Rasputin

 

Vignetta di Kurt

 

L’ ultima trovata del Guru Cinquestelle Casaleggio: 150 mila euro di multa a chi dissente, a Roma, dalla linea ufficiale del movimento.


L’accoppiata, certamente vincente, del duo Grillo-Casaleggio, che ha raggiunto un consenso elettorale da diventare il primo (o il secondo …) partito nel paese, è un fenomeno politico-mediatico analizzato e studiato da molteplici punti di vista.


Provo a definire ciò che mi ha maggiormente colpito. Gli italiani, in questo momento, devono essere veramente disperati, disgustati dei partiti tradizionali e arrivati “alla frutta”, per affidare i propri destini a un perito informatico, mediocre pubblicitario, fanatico della rete a cui attribuisce un aspetto quasi “salvifico” dell’intero genere umano.


La storia non è certamente nuova a personaggi di questo tipo che hanno incantato le masse, trascinandole nelle più disastrose avventure.


Alcuni erano collaudati istrioni, altri deliranti pseudoprofeti,taluni autentici cialtroni di talento, e non mancarono neppure veri e propri imbecilli, ma ognuno di loro ha avuto un proprio attimo di gloria (talvolta durato anche a lungo…) e un ampio seguito popolare.


Che dire, a nostro beneficio? Gli italiani sono facili all’entusiastico consenso, ma altrettanto velocemente “si disamorano”. Speriamo solo che, in attesa dell’evento,”se tutto va bene, non siamo rovinati”...

Romano Garofalo

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!