Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - lunedì 19 novembre 2018
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Mamma, li Turchi…

Pubblicato mercoledì 20 luglio 2016 alle 15:33:20 - By Alfio Krancic

Dopo questo strano colpo di stato in Turchia, durato appena 4 ore e subito miseramente fallito, è risultato vincitore il Sultano Erdogan, che ne sta approfittando per eliminare tutti i suoi oppositori interni, per cui molti sostengono che “il vero golpe” lo abbia fatto lui.

 

 

Il colpo di stato in Turchia...

 

Abbastanza ambiguo è stato l’atteggiamento dell’Europa e degli Stati Uniti che hanno aspettato a prendere una posizione a favore dei “valori democratici”, solo dopo aver capito chi sarebbe stato il vincitore.

Valori democratici… alla turca di Erdogan…

 

 

Vignette di Alfio Krancic

 

Ed ora sembra che il Sultano di Ankara voglia reintrodurre la pena di morte nel suo paese, contro cui si oppongono fieramente i governanti europei, all’unisono. Ma con armi spuntate, perché Erdogan sa bene che la svolta integralista ed islamista che sempre più sta imprimendo al suo paese, lo allontana a tempo indeterminato dal vecchio continente…


e poco gli importa perché nel disegno di questo autocrate, che sembra ormai guardare ad oriente, c’è forse l’ambizione di restaurare il Grande Impero Ottomano.


Auguriamoci pertanto, in un prossimo futuro, di non riudire l’esclamazione delle popolazioni rivierasche meridionali, diversi secoli fa, all’approssimarsi della flotta dei temibili predoni ottomani “Mamma li turchi”…

 


Con buona pace di Salvini, meglio lo sbarco di qualche gommone…

 

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!