Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - venerdì 05 giugno 2020
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Economicando

replica watches

19 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Paesi di carta

Pubblicato venerdì 26 agosto 2016 alle 15:44:10 - By Nicola Luccarelli

Scuole... quasi antisismiche..

 

Vignetta di Vukic

 

Si fa prima a ricostruire da zero ed è più redditizio. Se poi, invece, di creare un edificio antisismico lo si fa di cartone, ancora meglio (sì per quelli che intascano i soldi). 


E' la solita vecchia storia, ad ogni terremoto avvengono tragedie immani e sempre per colpa di qualcuno che non guarda oltre ai propri interessi personali. Degli autentici geni della distruzione ordinaria, dei falchi dell' epicentro sismico. Quando c'è da guadagnare sulle disgrazie altrui, pancia mia fatti capanna. Così è successo a L' Aquila e ora anche il centro Italia ha dovuto fari i conti con le case di marzapane. 


Non siamo dentro la favola dei tre porcellini con le loro abitazioni 'alquanto discutibili', ma in Italia. Ma quando anche gli ospedali o in questo caso le scuole (quella di Amatrice costruita nel 2012), si sbriciola come un castello di sabbia, ogni parola sembra superflua. 


Perché i politici italiani continuano a parlare, senza fare, apparentemente, nulla? Oltre a chiedere fondi per le popolazioni colpite, non sarebbe meglio prevenire che curare, come dice sempre anche il dentista? Purtroppo di denti malati in Italia ne abbiamo fin troppi ed estrarli tutti ci costringerebbe a mettere una grossa dentiera e se poi questa 'costruzione' si sbriciolasse al primo morso, chi ci verrebbe a dare una mano?


Nicola Luccarelli

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!