Italian Comics Logo
Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - martedì 23 gennaio 2018
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Sparliamo di...

Articoli


Attentato Monaco: il killer litiga con un uomo che fa il “Manovratore di Ruspe". Quando lo ha saputo Matteo Salvini, gli ha offerto la tessera onoraria della Lega Nord.

Pubblicato domenica 24 luglio 2016 alle 13:00:32

Attentato di Monaco...e ruspa

 

Vignetta di Tauro

 

Questo è il dialogo dal balcone tra l'Attentatore e il Manovratore di Ruspe di Monaco di Baviera. 


Uomo sul balcone: "Sei uno stronzo del cazzo, ecco cosa sei...".


Attentatore: "A causa vostra sono stato vittima di bullismo per sette anni...".


Uomo sul balcone: "Coglione. Sei un coglione".


Attentatore: "... e adesso devo comprare una pistola per spararvi".


Uomo sul balcone: "Una pistola! Vaffanculo! Dovrebbero tagliarti la testa, stronzo".


A questo punto l'attentatore e l'uomo sul balcone cominciano a urlare l'uno contro l'altro.

L'uomo sul balcone sembra rivolgersi alle persone che stanno riprendendo la scena in video e dice riferendosi all'attentatore: "Ha una pistola, il tipo ha una pistola".


Voce fuori campo: "Turchi del cazzo!".


Uomo sul balcone: "Straniero del cazzo".


L'uomo sul balcone si rivolge a qualcun altro: "Ehi! Quello ha una pistola! Ha caricato la sua pistola. Chiamate i poliziotti".


Attentatore: "Io sono tedesco".


Uomo sul balcone: "Tu sei un coglione, ecco cosa sei"
.

Attentatore: "Smettetela di filmare!".


Uomo sul balcone: "Tu sei un coglione. Che cazzo stai facendo?".


Attentatore: "Sì cosa, io sono nato qui".


Uomo sul balcone: "Sì e che cazzo credi di fare?".


Attentatore: "Io sono cresciuto qui nella zona della Hartz 4" (riferito al quartiere povero e abitato da percettori di sussidio pubblico, ndr).


L'uomo sul balcone e l'attentatore parlano allo stesso tempo.


Uomo sul balcone: "Sì, il trattamento é quello che fa per te".


Attentatore: "Io qui non ho fatto niente ... Per favore stai zittò.


Uomo sul balcone: "Sei un pezzo di merda".


Uomo sul balcone alle persone vicine: "Ehi, quello sta al piano superiore".
La persona con la videocamera corre al riparo quando l'attentatore comincia a sparare mentre l'uomo sul balcone dà del "pezzo di merda" all'attentatore.


Uomo sul balcone: "Scommetto che da tempo stanno cacando nella tua testa".


Attentatore: "No, ora non lo stanno facendo, non lo stanno facendo, questo é il punto. Non lo stanno facendo".


Poi questo "surreale"  dialogo  si interrompe. L'uomo sul balcone forse, in cuor suo, spera in una trionfale trasferta nella Padania, in sella alla sua Ruspa, contando anche sulla "affinità linguistica" con il leader del Carroccio, mentre l'attentatore, tutt'altro che convinto dalla raffinata dialettica dell'aspirante leghista, inizia la sua sparatoria...
 

0 commenti

Mamma, li Turchi…

Pubblicato mercoledì 20 luglio 2016 alle 15:33:20

Dopo questo strano colpo di stato in Turchia, durato appena 4 ore e subito miseramente fallito, è risultato vincitore il Sultano Erdogan, che ne sta approfittando per eliminare tutti i suoi oppositori interni, per cui molti sostengono che “il vero golpe” lo abbia fatto lui. Abbastanza ambiguo è stato l’atteggiamento dell’Europa e degli...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

L’ideologia della cazzata

Pubblicato lunedì 18 luglio 2016 alle 14:46:08

Vignetta di Mario Airaghi Viviamo in un periodo che i futuri storici, forse, etichetteranno come “gli anni del caos globale”. Sono naufragate le ideologie, che erano i nostri punti di riferimento nel secolo scorso. I vecchi pensatori sono stati sostituiti dai “tuttologi” della TV che imperversano pontificando su “tutto ed il contrario di...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Aggiungi un posto alle poste

Pubblicato giovedì 07 luglio 2016 alle 15:50:48

Vignetta di Roberto Mangosi 'C'ho bisogno, tengo famiglia!' Tutti abbiamo bisogno di campare (chi più, chi meno), e in Italia c'è gente che per arrivare a fine mese, prende qualche scorciatoia. No, non sto parlando dei pensionati che sono costretti a rubacchiare qua e là (con la vergogna dipinta sul volto), ma dei nostri politici che le mani le...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Ci salvi chi può

Pubblicato martedì 05 luglio 2016 alle 10:16:49

Vignetta di Alfio Leotta Siamo circondati, si salvi chi può. Soprattutto chi può, faccia qualcosa per favore. Semplicemente perché, questi ladroni, straccioni, o come li hanno chiamati, tutti vestiti di nero e con il cuore duro come la roccia, ci stanno facendo rizzare i peli del petto. 'Non ci faremo piegare dalle loro violenze'- Hanno detto i grandi...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Poltrona mia, per piccina che tu sia...

Pubblicato venerdì 24 giugno 2016 alle 19:18:26

Vignetta di Mario Airaghi Veloce come il vento, lento come una lumaca e testardo come un mulo. Non stiamo parlando di una creatura mitologica, ma più semplicemente dei politici moderni e quindi della politica 2.0. Se nelle gare di atletica, vince chi corre più degli avversari, nella politica vince chi ha il culo più pesante degli altri avversari? Forse sì,...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Elezioni romane: scoperto il motivo del calo dei votanti...

Pubblicato mercoledì 22 giugno 2016 alle 08:10:14

Vignetta di Cecigian Matteo Renzi, uomo di saldi princìpi e che tiene fede alla parola data, ha messo in azione il suo promesso lanciafiamme per risolvere il problema della turbolenza all’interno del suo partito, ma… ha sbagliato bersaglio.


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Matteo Renzi può

Pubblicato domenica 05 giugno 2016 alle 09:32:35

Vignetta di Alfio Krancic Al mondo ci sono i normali esseri umani, gente grigia senza qualità e scarsamente razionale; e poi c'è Matteo Renzi. Matteo Renzi rappresenta il gradino superiore nella scala evolutiva, l'homo sapiens sapiens sapiens, il superuomo nietschiano, il semidio figlio di Zeus, il puer di Virgilio, l'essere che ha raggiunto il Nirvana, la...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

L' invasione degli ultra- cibi

Pubblicato lunedì 30 maggio 2016 alle 10:23:34

Vignetta di Mario Airaghi Al bando la carne, meglio un bel piatto di seitan fumante. Tofu qui, tofu là, kamut su kamut giù, allora con i derivati della carne che c'è dobbiamo fà? Certo come si potrebbe rinunciare a una fiorentina al sangue, o al ragù della nonna, impossibile! E invece no, perché anche per noi italiani, il cibo da fonte di...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti

Declino di un leader

Pubblicato martedì 17 maggio 2016 alle 09:27:14

Vignetta di Ignazio Piscitelli Al triste tramonto del ventennio berlusconiano ci siamo accorti di essere stati governati da un toy di plastica, uno di quei giochini inventati per far divertire i bambini. Ma ormai sembra non ci voglia giocare più nessuno. Gli unici che ancora fanno finta di divertirsi sono i soliti Brunetta, Gasparri, Gelmini e qualche altro, ma si vede...


Leggi tutto e guarda la striscia ->
0 commenti
Pagina   0   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20