Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - martedì 07 luglio 2020
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Economicando

replica watches

19 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Il riciclaggio dei rottamati

Pubblicato giovedì 09 gennaio 2014 alle 18:58:07 - By Romano Garofalo

 

 
Dopo la vittoria di Matteo Renzi alla segreteria del PD, gli ex-maggiorenti del partito, rottamati dal neo segretario, sembrano scomparsi al punto che noi dell’Italian Comics, giustamente preoccupati per cotanta assenza, ci siamo rivolti a “Chi l’ha visto?”. Ringraziamo la preziosa collaborazione della giornalista Federica Sciarelli i cui risultati, da fedeli cronisti, vi documentiamo:
 
L’onorevole Violante, dopo il suo comprensivo approccio alle “ragioni” dell’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi sul noto problema della “decadenza”, ha ottenuto dal Cavaliere riconoscente il privilegio di portare a spasso Dudù, il cane della sua compagna Francesca Pascale. Ma come dice il proverbio “chi va con lo zoppo, impara a zoppicare”; sembra infatti che Dudù sia un incallito erotomane e spesso “agganci” una gamba dell’onorevole del PD per un rapporto intimo ed appassionato, con grande imbarazzo di quest’ ultimo perché teme si possa pensare sia il risultato di un qualche incoraggiamento da parte sua.
 
Rosy Bindi si è ritirata nel convento dei “Parlamentari scalzi”, un nuovo ordine monastico di recente costituzione, ma si è amaramente pentita perché non sopporta le ristrettezze in campo sessuale che l’ordine monastico inevitabilmente comporta. Si dice infatti che la nostra Rosy nazionale stia vivendo, pur non in verde età, una infuocata storia d’amore con un pastore marchigiano, gran produttore di caciotte.
 
Piero Fassina, dopo le sue recenti dimissioni da viceministro dell’economia, è alla ricerca di un nuovo lavoro. Sfruttando le sue ben note competenze economiche si è proposto, a scelta: come amministratore di condominio, gestore del pallottoliere che estrae i numeri del lotto, o come coordinatore dei dopolavori ferroviari e dei circoli della bocciofila.
 
Infine, Massimo D’Alema. Non diversamente dall’Imperatore Augusto che, dopo la battaglia della foresta di Teotoburgo contro i Germani e l’annientamento di tre legioni romane comandate da Publio Quintilio Varo, si svegliava la notte in preda a terribili incubi ed urlava a gran voce: ”VARO, RENDIMI LE MIE LEGIONI”, così l’ex leader maximo è stato visto vagare, sconsolato ed affranto, nell’aula di Montecitorio ed esclamare: “MATTEO, RENDIMI I MIEI PARLAMENTARI”. Infatti, come diceva Ennio Flaiano, gli italiani sono sempre pronti a “correre in soccorso dei vincitori” per cui, molti parlamentari si stanno trasferendo in massa presso le più sicure schiere del nuovo segretario del PD.
 

I vostri commenti...

Non ci sono ancora commenti per questo articolo...

Lascia un commento





Trascina per confermare!