Quotidiano Multimediale Interattivo di Satira politica e di costume. Registrazione Tribunale di Rimini N.4 del 20 maggio 2014. Direttore responsabile: Romano Garofalo - martedì 11 maggio 2021
Sommario
Animation Cartoon Collage

News

DONNE DU DU DU di Pietro Vanessi & Lucilla Masini

Sabato 26 novembre • ore 19, Pietro Vanessi & Lucilla Masini presentano: "Donne...

22 nov 2016 Leggi tutto >

Economicando

replica watches

19 nov 2016 Leggi tutto >

Satirichinson

  E' uscito il libro SATIRICHINSON di Mario Airaghi con la saga dei personaggi dalle...

14 nov 2016 Leggi tutto >

L'Italia in satira, dagli anni '70 ai giorni nostri - Roma - Luglio 2016

Per tutto il mese di Luglio si terrà presso la Biblioteca Marconi di...

23 giu 2016 Leggi tutto >

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.

Concorso internazionale di satira disegnata a partecipazione gratuita.  BANDO DI CONCORSO...

04 mag 2016 Leggi tutto >
Bem Calavera - Grafico, illustratore, web designer

Evoluzione della specie

Pubblicato martedì 17 dicembre 2013 alle 22:37:10 - By Romano Garofalo

Vignetta di Andrea Bersani

 

 

Questa volta vogliamo “sparlare” dell’evoluzione della specie.
 
Passare da uno status all’altro può essere una involuzione, cioè una regressione a una situazione di disagio, oppure rappresenta l’evolversi verso una situazione superiore, maggiormente appagante e, in alcuni casi, può anche essere una situazione che porta benefici all’intera collettività: dipende ovviamente dai punti di vista (Forza Italia o PD...). (r.g.)

I vostri commenti...

Postato da einrix :: sabato, 04 gennaio 2014 - 19:27:24



In genere consideriamo l'evoluzione come un processo di miglioramento continuo. Ma non è così. Molti processi produttivi arrivano alla loro fine, estinguendosi. L'evoluzione, avvenendo attraverso le nuove generazione, si manifesta con quelle mutazioni che si testano sul terreno, e poche di essere superano la prova. L'homo sapiens è praticamente lo stesso degli ultimi quarantamila anni, ed è diverso solo da individui che esistevano alcune centinaia di migliaia di anni fa, o dagli organismi di quattro milioni di anni fa. Ci sono evoluzioni quando le nuove generazioni non entrano in conflitto con le vecchie, avendo queste il tempo per scomparire. Le rivoluzioni avvengono quando vi è scontro generazionale in processi che per qualche ragione vengono accelerati. La rivoluzione francese o quella russa, si hanno quando le nobiltà di quei paesi non prendono atto d'aver perso il proprio ruolo. In molti altri paesi il passaggio generazionale è avvenuto in maniera più indolore, attraverso monarchie costituzionali che già prefiguravano altre istituzioni e diversi rapporti sociali.

Il berlusconismo è la politica nell'era della multimedialità, quando l'opinione pubblica viene costruita dagli organi di informazione e di spettacolo. Già si era visto qualche cosa di simile con la radio, nel secolo scorso. Adesso, con la televisione, muovere imponemti masse, preparate con centinaia di ore di trasmissione che ne hanno costruito la visione della vita, è da ciò che si vede, cosa facilissima e perniciosa.

Rispondi al commento >

Lascia un commento





Trascina per confermare!